Salute

in Home

Il cocker è soggetto a gravi malattie genetiche, alcune gravemente invalidanti, altre mortali. Tra queste la Nefropatia Familiare (FN), l’Atrofia progressiva della retina (PRA) e la Displasia dell’anca.

 

La Nefropatia Familiare (FN)

È un collasso renale precoce a trasmissione ereditaria, fatale per il Cocker Spaniel Inglese e per la quale non vi è cura. I cani affetti sviluppano un’insufficienza renale cronica tra i 6 mesi e i 2 anni. La malattia è presente in diverse forme con una progressione più o meno veloce secondo gli individui affetti, ma questa malattia si sviluppa inesorabilmente portando, infine, alla morte prematura dell’animale.
I cani che ne sono affetti non mostrano sintomi se non quando lo stadio della malattia è già avanzato, cioè quando il 75% della funzionalità renale è compromessa. I primi segni clinici sono:

  • una consumazione eccessiva d’acqua
  • un rallentamento della crescita
  • un eccesso d’urina
  • una perdita di peso importante
  • un pelo di cattiva qualità
  • un appetito ridotto
  • il presentarsi di vomito e diarrea

A partire dal dicembre 2006 è disponibile anche per l’Europa un test genetico per l’identificazione della Nefropatia Familiare.

 

La displasia dell’anca

È la principale patologia dell’articolazione coxo-femorale presente in tutte le razze canine ed è la causa più frequente di osteoartrite a carico di tale articolazione. Per identificare la displasia è necessario effettuare delle lastre radiografiche da inviare alle centrali di lettura autorizzate. Per quanto riguarda la displasia dell’anca nello specifico, nonostante si faccia il possibile per eliminarla questa salta sempre fuori, anche accoppiando due soggetti esenti! Accoppiando però due cani sani la percentuale di rischio diminuisce notevolmente. La displasia dell'anca è causata da un'interazione tra predisposizione genetica e fattori ambientali.

  • Lastra cocker non affetto da displasia dell'anca.

  • displasia cane
  • Lastra cocker affetto da displasia bilaterale dell'anca.

  • displasia bilaterale1
 

L’atrofia progressiva della retina (PRA)

È una displasia dei fotoricettori della retina (coni e bastoncelli) a supposta base autosomica recessiva.
Questa malattia comporta una diminuzione progressiva della capacità visiva in seguito a una completa degenerazione dei coni e dei bastoncelli: l’esito è rappresentato dalla cecità. Anche per la PRA è disponibile un test genetico per identificare soggetti sani, malati, o portatori sani.

occhio del cane

   

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti. Utilizziamo cookies per garantire la funzionalita' del sito. Non usiamo nostri cookie di profilazione.
Ci riserviamo di utilizzare cookies di parti terze per statistiche di accesso e condivisione sui social network. Per saperne di piu' consulta la nostra informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie.

Direttiva Europea